Il Realismo nella Finzione

Zettelkasten...

Questo è il mio Zettelkasten digitale.

Contiene 3 Zettel che per semplicità da ora in poi chiamerò note o appunti (in tedesco Zettel indica proprio il foglietto di carta sul quale prendere appunti tipo il post-it).

Alcune possono sembrare banali, altre inutili a prima vista, ma ciò che importa è il fatto che, quando le scrivo, per me hanno importanza altrimenti non le scriverei. Con l'aumentare della conoscenza alcune di loro sembrano perdere il loro valore proprio perché raccontano cose ormai scontate, superate dalle nuove informazioni e dai concetti che via via si fanno sempre più complessi e profondi. Ed è proprio qui che sta l'errore. E' grazie a tutte le note che si possono creare dei percorsi di ragionamento che partono dall'informazione di base e si sviluppano in racconti sensati che si possono diramare nelle direzioni più disparate.

Queste note presentano tutte delle caratteristiche che le accomunano.

  • Sono scritte da me e da nessun altro. Nascono dalle mie conoscenze che si accumulano nel tempo, scritte con l'occhio e la mano di chi sta imparando cose nuove. Pertanto possono anche contenere degli errori dovuti al lavoro incessante di apprendimento.
  • Sono scritte con parole mie senza effettuare inutili copia/incolla. Il lavoro di rielaborazione dei contenuti è fondamentale affinché la spiegazione sia naturale e dimostri l'assimilazione dei concetti.
  • Sono scritte principalmente per essere lette da un futuro me stesso ma ciò non esclude che possano essere apprezzate anche da altre persone. Ciò che importa è che sono scritte per spiegare qualcosa a qualcuno.
  • Sono introdotte da un titolo. E' importante che il titolo riassuma nel modo più sintetico e migliore possibile il contenuto della scheda senza per questo mancare di espressività.
  • Sono atomiche nel senso che ognuna di loro espone, nel limite del possibile, un'informazione, un concetto, un'idea, una definizione, un pensiero. Se un ragionamento si compone di più elementi, questi vengono scomposti in singole informazioni per essere analizzate focalizzandosi su di esse mediante singoli appunti.
  • Sono autoconsistenti e autonome nel senso che possono essere lette e capite singolarmente dato che contengono i dati o la spiegazione di una sola informazione. Ciò consente loro di essere inserite facilmente in contesti e argomenti diversi tra di loro.
  • Sono identificate in modo univoco in modo tale da potervi fare riferimento in modo preciso. Ogni appunto è unico, non esistono omonimie.
  • Sono generalmente dotate di collegamenti ad altre note. La loro atomicità e autonomia le rende possibili protagoniste di percorsi differenti e quindi necessitano di essere collegate in modo significativo ad altre compagne di viaggio per generare fili di una rete che può crescere virtualmente all'infinito.